MANUTENZIONE GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE

15 Luglio 2018 Manutenzione Commenti disabilitati su MANUTENZIONE GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE

 La manutenzione dei presidi antincendio: Estintori, Manichette di Idranti, impianti di rivelazione e allarme antincendi e sugli impianti di protezione attiva, deve essere fatta Semestralmente .

Norma UNI EN 12845

 La manutenzione dei gruppi di pressurizzazione, necessari per gli impianti di protezione attiva, ha la seguente scadenza:

*SETTIMANALE, *MENSILE, TRIMESTRALE, SEMESTRALE , ANNUALE.

In verde: Programma di ispezione e controlli a cura Dell’Utente;

In Giallo: Programma di prova, assistenza e manutenzione, dall’installatore o da un’azienda QUALIFICATA.

Come indicato al punto 3.3 dell’allegato del D.M. 20.12.2012, le operazioni di controllo, manutenzione ed eventuale verifica periodica, eseguite sugli impianti oggetto del presente decreto, devono essere annotate in apposito registro istituito ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni, ovvero, dell’articolo 6 del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto  2011, n. 151. Tale registro deve essere mantenuto aggiornato e reso disponibile ai fini dei controlli di competenza del Comando provinciale.

La Norma UNI EN 12845:2009 cap.20 indica: “l’utente deve provvedere affinché il programma di prova, assistenza e manutenzione, sia eseguito per contratto dall’installatore del sistema o da un’azienda ugualmente qualificata.”

Manutenzione dei gruppi di pompaggio antincendio

Controllo periodico settimanale

Prova di avviamento automatico della pompa

Le prove sulle pompe automatiche devono comprendere quanto segue:

· si devono controllare i livelli di carburante e di olio lubrificante dei motori diesel;

· si deve ridurre la pressione dell’acqua sul dispositivo di avviamento, simulando in questo modo la condizione di avviamento automatico;

· quando la pompa si avvia, la pressione di avviamento deve essere controllata e registrata;

· si deve controllare la pressione dell’olio sulle motopompe diesel, come anche il flusso dell’acqua attraverso gli impianti di raffreddamento a circuito aperto.

· Prova di riavvio del motore diesel

 

Immediatamente dopo la prova di avviamento della pompa, i motori diesel devono essere controllati come segue:

· il motore deve essere fatto funzionare per 20 minuti, oppure per il tempo raccomandato dal fornitore;

· il motore deve essere successivamente fermato e immediatamente riavviato utilizzando il pulsante di prova dell’ avviamento manuale;

· deve essere controllato il livello dell’acqua nel circuito primario dell’impianto di raffreddamento a circuito chiuso.

 

Durante la prova devono essere monitorati la pressione dell’olio (laddove sono presenti i manometri), le temperature del motore ed il flusso del refrigerante. Devono essere controllate le tubazioni dell’olio e si

deve eseguire un’ispezione generale per rilevare le eventuali perdite di carburante, di liquido refrigerante o dei fumi di scarico.

 

Controllo periodico mensile

Devono essere controllati il livello e la densità dell’elettrolito di tutte le celle degli accumulatori al piombo (comprese le batterie di avviamento del motore diesel e quelle per l’alimentazione del quadro di

controllo elettrico). Se la densità è bassa deve essere controllato il caricabatteria e, se questo sta funzionando correttamente, la batteria o le batterie interessate devono essere sostituite.

Controllo periodico trimestrale

Alimentazione idrica e relativi allarmi

Ciascuna alimentazione idrica deve essere verificata su ogni stazione di controllo presente nel sistema. La pompa (e), se presenti nell’alimentazione, devono avviarsi automaticamente e i valori di pressione e portata misurati, non devono essere inferiori a quelli nominali riportati in accordo al capitolo 10, registrando ogni cambiamento come richiesto dal paragrafo 20.3.2.2.

Alimentazione elettrica

Qualsiasi alimentazione elettrica secondaria derivante dai generatori diesel deve essere controllata per verificarne il corretto funzionamento.

Valvole di intercettazione

Tutte le valvole di intercettazione che controllano il flusso dell’acqua agli sprinkler devono essere manovrate per assicurare che siano operative e devono essere di nuovo bloccate nella posizione normale. Questa operazione deve riguardare le valvole di intercettazione su tutte le alimentazioni idriche, sulla valvola(e) di controllo e allarme e su tutte le valvole di intercettazione di zona oppure ausiliarie.

Controllo periodico semestrale

Il collegamento di riporto allarmi con la stazione dei vigili del fuoco e con la centrale di supervisione, se presente, deve essere verificato.

Controllo periodico annuale

Prova di portata della pompa automatica

Ciascuna pompa di alimentazione deve essere provata nella condizione di pieno carico (mediante il collegamento della linea di prova collegata alla mandata della pompa a valle della valvola di non ritorno) e deve fornire i valori di pressione/portata indicati sulla targa della pompa.

Prova di mancato avviamento del motore diesel

L’allarme di mancato avviamento deve essere provato in conformità con le indicazioni del paragrafo 10.9.7.2. Immediatamente dopo questa verifica il motore deve essere avviato utilizzando il sistema di avviamento manuale.

Valvole a galleggiante nei serbatoi di accumulo

Le valvole a galleggiante nei serbatoi di accumulo devono essere controllate per assicurarne il corretto funzionamento.

Camere di aspirazione e filtri per la pompa

I filtri , le camere di sedimentazione e le paratie filtranti devono essere ispezionati almeno annualmente e puliti se necessario.

 

BYEM Global Safety S.r.L.

Divisione Manutenzione